ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Il grande fratello" nei cieli

Hans da Copenhagen chiede: “C‘è un grande dibattito sulla creazione di un sistema di registrazione dei nomi dei passeggeri europei. Come

Lettura in corso:

"Il grande fratello" nei cieli

Dimensioni di testo Aa Aa

Hans da Copenhagen chiede: “C‘è un grande dibattito sulla creazione di un sistema di registrazione dei nomi dei passeggeri europei. Come funzionerebbe e perché è un tema così delicato?”

Sergio Carrera, ricercatore al centro di studi di politica europea: “Il sistema di registrazione dei nomi dei passeggeri europei sarà un grandissimo e nuovo database dell’Unione Europea che monitorerà tutti i cittadini europei che viaggiano in aereo all’interno dell’Unione Europea. Conterrà dati, una grande quantità di dati”.

“I dati comprenderanno non solo le solite informazioni che polizia e autorità possiedono sui cittadini dell’Unione Europea in viaggio, ma anche dati più sensibili come le modalità di pagamento e altre informazioni che permetterebbero alla polizia di tracciare un profilo di persone potenzialmente sospettate di terrorismo.
Questo rappresenterebbe una contraddizione molto evidente con il principio di libertà di movimento posto da Schenghen, basato sull’abolizione dei controlli sistematici sui cittadini europei che si spostano da uno Stato membro all’altro”.

“La proposta di registrazione dei nomi dei passaggeri europei è attualmente in discussione. Una versione precedente della Commissione è stata respinta dal comitato dell’europarlamento sulle libertà civili che ha definito una misura sproporzionata la raccolta di informazioni proposta e ha sollevato dubbi anche sul periodo di tempo durante il quale tali informazioni vengono conservate”.

“All’esame c‘è una nuova versione della proposta, è segreta e non sappiamo esattamente in che modo la Commissione intenda affrontare le preoccupazioni del parlamento europeo
con questa nuova iniziativa”.

Se anche voi volete inviare una domanda a Utalk, cliccate in basso.