ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Disillusione sulle trattative tra gli abitanti di Donetsk

Scarse speranze di un esito positivo dei colloqui di Mosca tra Putin, Merkel e Hollande.

Lettura in corso:

Disillusione sulle trattative tra gli abitanti di Donetsk

Dimensioni di testo Aa Aa

In certi angoli, in certi momenti, la vita a Donetsk potrebbe quasi sembrare quella di una città qualunque. Ma i disillusi abitanti non credono a questa calma apparente. Così come dubitano degli esiti dei colloqui di Mosca, dove la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese François Hollande sono a confronto con il capo dello Stato russo Vladimir Putin.

I sentimenti dei residenti risultano chiari dalle reazioni di alcuni di essi, interpellati sugli sforzi diplomatici di questi giorni.

“Quanti altri negoziati occorreranno?” dice una delle donne intervistate. “Per me, il nostro governo ucraino capisce solo la forza. Forza contro forza. Non capisce nient’altro. Continua solo a promettere”.

Sulla stessa lunghezza d’onda un’altra che afferma “non mi aspetto niente. Sono così stanca di tutto ciò. Va avanti da così tanto tempo e dato che non ci sono stati risultati finora, non mi aspetto niente”.

Anche nella notte tra giovedì e venerdì la roccaforte dei ribelli non è stata risparmiata dai bombardamenti. Numerosi gli edifici danneggiati.

Tra separatisti filorussi ed esercito ucraino si è assistito al consueto rimpallo di responsabilità.