ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Coppa d'Africa: caos durante semifinale Guinea Equatoriale-Ghana

Incidenti e caos in semifinale tra Guinea Equatoriale e Ghana gettano un’ombra sulla Coppa d’Africa. I tifosi ghanesi hanno invaso il terreno di

Lettura in corso:

Coppa d'Africa: caos durante semifinale Guinea Equatoriale-Ghana

Dimensioni di testo Aa Aa

Incidenti e caos in semifinale tra Guinea Equatoriale e Ghana gettano un’ombra sulla Coppa d’Africa. I tifosi ghanesi hanno invaso il terreno di gioco a dieci minuti dalla fine per sfuggire all’aggressione di quelli della squadra di casa,furiosi contro l’arbitro. La partita è stata sospesa per mezz’ora, quando le “Stelle Nere” erano vantaggio per 3 a 0.

Samuel Tei Adano, giornalista ghanese del Daily Graphic: “E’ disgustoso. Una partita di calcio significa che vinci, pareggi o perdi. Quindi se perdi devi lanciare bottiglie e pietre? E’ insensato, credo che il governo o gli organizzatori della Coppa d’Africa debbano esaminare quanto accaduto e pensare a punirli. Perché questo non è calcio”.

Un rigore concesso alle “Stelle Nere” e trasformato in gol al 42’ ha scatenato l’ira dei tifosi della Guinea Equatoriale che hanno cominciato a lanciare oggetti contro i giocatori, scortati poi dalla polizia negli spogliatoi. La tensione è salita alla ripresa. Dopo la sospensione di mezz’ora, la partita è stata completata con tre minuti di recupero e vinta dal Ghana.

“Che brutta cosa. Conosco la Guinea Equatoriale e il Ghana, siamo amici”, dice un tifoso ghanese. “Il calcio è gioco e quando si gioca si è tutti felici, in tutti i casi, sconfitta, vittoria o pareggio”.

La Confederazione calcistica Africana si riunirà per decidere eventuali sanzioni, la Guinea Equatoriale rischia di non disputare la sfida per il terzo posto. Mentre il Ghana domenica affronterà in finale la Costa d’Avorio con l’obiettivo di conquistare un quinto titolo in Coppa d’Africa.