ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fifa: ecco i candidati alla presidenza, si ritira Champagne

“Abbiamo bisogno di una Fifa diversa, piu’ democratica, piu’ rispettata, che si comporti meglio e che possa fare di piu’”. Queste erano le parole di

Lettura in corso:

Fifa: ecco i candidati alla presidenza, si ritira Champagne

Dimensioni di testo Aa Aa

“Abbiamo bisogno di una Fifa diversa, piu’ democratica, piu’ rispettata, che si comporti meglio e che possa fare di piu’”. Queste erano le parole di Jerome Champagne un anno fa. Lunedi’ il francese ha ritirato pero’ la sua candidatura per le elezioni presidenziali della Fifa, per non aver ottenuto l’appoggio di cinque federazioni, requisito minimo per presentarsi.

Sono solo in tre quindi a sfidare l’attuale numero 1 Joseph Blatter, a caccia del quinto mandato. Il 78enne svizzero è a capo dell’organismo che governa il calcio dal ’98. E resta comunque il grande favorito.

In corsa per la poltrona c‘è Ali Bin Al-Hussein, principe di Giordania e attuale vice presidente della Fifa. Il 39enne, noto per aver vinto la battaglia contro l’uso del velo islamico nelle competizioni calcistiche femminili, ha un obiettivo ben preciso: ridare trasparenza al calcio.

In lizza c‘è anche Michael Van Praag, numero 1 della federcalcio olandese, che si dichiara conservatore, ma con la voglia di cambiare rotta rispetto all’attuale Presidente.

L’ultimo ‘papabile’ infine è una vecchia conoscenza del calcio italiano: Luis Figo. L’ex interista, Pallone d’Oro nel 2000, vuole una vera e propria rivoluzione e prende le distanze dall’attuale linea dirigenziale. Il 42enne portoghese, tra i tre sfidanti di Blatter, sembra quello piu’ pericoloso.