ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: l'ultimatum è scaduto da ore, ma Isil tace su sorte ostaggi nelle sue mani

Mentre l’Isil in Siria afferma di aver abbattuto un aereo siriano e ucciso il pilota, resta ancora incerta la sorte del giornalista giapponese Kenji

Lettura in corso:

Siria: l'ultimatum è scaduto da ore, ma Isil tace su sorte ostaggi nelle sue mani

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre l’Isil in Siria afferma di aver abbattuto un aereo siriano e ucciso il pilota, resta ancora incerta la sorte del giornalista giapponese Kenji Goto e del pilota giordano Muadh al-Kasasbeh ancora nelle mani del gruppo armato.

L’ultimatum è scaduto da molte ore. I terroristi chiedevano la liberazione di Sajida al-Rishawi, donna-kamikaze arrestata in Giordania. Secondo la stampa americana le trattative sarebbero saltate.

Che ci fossero dei problemi lo si intuiva da diverse ore, da quando un portavoce di Amman aveva detto: “La Giordania vuole scambiare la prigioniera col nostro pilota, ma abbiamo domandato una prova che lui sia ancora vivo e finora non abbiamo ancora ricevuto risposta”.

Questo malgrado gli appelli della madre del giornalista e del padre del pilota oltre a un movimento d’opinione che in Giordania prova a far leva sulla fede comune del militare e dei suoi carcerieri, tutti musulmani. Finora l’Isil però, ha risposto con un assordante silenzio.