ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Città del Messico: corsa contro il tempo dei soccorsi per salvare altre vite

A Città del Messico la maggior parte dell’Ospedale Materno Infantile è ridotto a un cumulo di macerie dopo l’esplosione di un camion cisterna per il

Lettura in corso:

Città del Messico: corsa contro il tempo dei soccorsi per salvare altre vite

Dimensioni di testo Aa Aa

A Città del Messico la maggior parte dell’Ospedale Materno Infantile è ridotto a un cumulo di macerie dopo l’esplosione di un camion cisterna per il rifornimento del gas. Almeno 3 morti, una donna e due neonati, oltre 70 i feriti. Diversi bambini sono stati trovati vivi sotto le macerie dove i soccorsi tentano di salvare altre vite.

L’ospedale pediatrico si trova a Cuajimalpa, quartiere povero nella periferia ovest della città. ‘‘Dolore e solidarietà’‘ per i feriti e le famiglie delle vittime è stata espressa dal presidente del Messico.

Enrique Peña Nieto ha fatto visita con il il sindaco della capitale, Miguel Angel Mancera, ai ricoverati all’ospedale ABC (American British Cowdray Hospital). “Siamo stati felici di vedere i bambini in buona salute. Alcune mamme hanno riportato delle lesioni, ma in generale stanno bene. Abbiamo anche visitato alcuni bambini che purtroppo versano in condizioni critiche,” ha detto Enrique Peña Nieto.

Erano le sette di giovedì quando un camion cisterna stava riversando il gas nelle caldaie dell’ospedale. A innescare l’esplosione, accanto al reparto maternità, sarebbe stata una fuga di gas. La società Gas Express Nieto è stata implicata in un altro incidente che ha fatto tre morti nel giugno dello scorso anno.