ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il cannone che spara neve anche se ci sono 15 gradi

Lettura in corso:

Il cannone che spara neve anche se ci sono 15 gradi

Dimensioni di testo Aa Aa

Normalmente quando il meteo delude gli sciatori, siamo abituati a vedere sulle piste neve sparata da cannoni. Il loro uso è tuttavia costoso, prevede

Normalmente quando il meteo delude gli sciatori, siamo abituati a vedere sulle piste neve sparata da cannoni. Il loro uso è tuttavia costoso, prevede un notevole consumo di energia e non è una soluzione se le temperature sono sopra lo zero.

Per far fronte a questi problemi due ingegneri italiani hanno brevettato un macchinario che permette di produrre neve di qualità in pochissimo tempo, eliminando molti dei limiti dei cannoni tradizionali. La loro start up ha un nome emblematico: “Neve XN”, Neve Perenne.

“La nostra macchina si differenzia dai cannoni sparaneve tradizionali per due motivi principalmente. Il primo motivo è che riesce a produrre neve consumando un decimo dell’energia elettrica, che normalmente viene utilizzata dall’altra tecnologia. Il secondo motivo è che, una volta accesa, la nostra macchina produce costantemente lo stesso quantitativo di neve, indipendentemente dalle condizioni climatiche”, racconta Francesco Besana, uno degli ideatori del prototipo.

All’interno della macchina l’alta pressione crea un vuoto che trasforma l’acqua in fanghiglia, mentre i componenti elettronici regolano il processo. Nella fase finale questa, a contatto con l’ossigeno nell’aria, si trasforma in fiocchi. La cosa eccezionale è che il processo avviene anche alla temperatura di 15 gradi.

Il prototipo può produrre mezzo metro cubo di neve in un’ora, consumando 27 kilowatt, con uso preponderante di energia termica.

“L’obiettivo di Neve XN è quello di dare continuità alla stagione sciistica. Immaginiamo ad esempio di avere dei piccoli punti di produzione dislocati lungo le piste, accessibile quando la neve magari è scarsa”, dice l’altro inventore, Fabiano Maturi.

Gli ingegneri hanno già creato un prototipo ancora più performante, in grado di produrre cinque metri cubi di neve all’ora, alimentando la macchina con biomasse.