ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, Poroshenko: "rispettare accordi di Minsk ma lotteremo fino alla vittoria contro filorussi"

Kiev piange e commemora i morti di Mariupol. Una strage che secondo quanto affermato dal Presidente Petro Poroshenko è opera di ribelli filo-russi

Lettura in corso:

Ucraina, Poroshenko: "rispettare accordi di Minsk ma lotteremo fino alla vittoria contro filorussi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Kiev piange e commemora i morti di Mariupol. Una strage che secondo quanto affermato dal Presidente Petro Poroshenko è opera di ribelli filo-russi. Ci sarebbero prove inconfutabili mentre gli ucraini non si arrendono.

“Non dobbiamo cedere il nostro territorio, dobbiamo difendere ogni metro della nostra terra. Almeno dovrebbe essere la nostra. Dobbiamo resistere agli attacchi del nemico, afferma questa donna.

“Se ci invadono li dobbiamo cacciare! Dovremmo resistere per la nostra patria! Per questa sono morte tante persone. Dobbiamo andare fino in fondo”, dice un’altra signora ucraina.

Parole pesanti arrivano da Poroshenko secondo il quale Mosca continua a sostenere le azioni terroristiche nel Donbass, ma l’Ucraina è, e resta, ferma sostenitrice di una soluzione pacifica del problema. “Noi rispetteremo ogni lettera degli accordi di Minsk – ha detto il Presidente-. Le nostre priorità sono il cessate il fuoco, il rilascio degli ostaggi, la chiusura delle frontiere, il ritiro delle truppe straniere e l’inizio di un processo politico di stabilizzazione”. Per Poroshenko dunque tutto deve basarsi su quell’intesa, anche attraverso in Gruppo di contatto, formato da Kiev, Mosca e l’Osce.Non ci sono tuttavia alternative alla tregua proclamata a settembre tra Kiev e i separatisti filo-russo nell’est dell’Ucraina.

Kiev intanto si appella alle diplomazie occidentali. Dopo la tragedia di Mariupol, racconta la nostra corrispondete, l’Ucraina chiede maggiori sanzioni per la Russia che sostiene i ribelli e che Lugansk e Donetsk vengano riconosciute come organizzazioni terroristiche.