ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Isil chiede scambio prigionieri. Una "vedova nera in cambio del giornalista Kenji Goto

Lo avevano promesso e sembra abbiano mantenuto la parola data. I militanti dell’Isil avrebbero ucciso uno dei due ostaggi giapponesi una volta che

Lettura in corso:

Isil chiede scambio prigionieri. Una "vedova nera in cambio del giornalista Kenji Goto

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo avevano promesso e sembra abbiano mantenuto la parola data. I militanti dell’Isil avrebbero ucciso uno dei due ostaggi giapponesi una volta che l’ultimatum per il pagamento di un riscatto di 200 milioni di dollari è scaduto.

I jihadisti dicono che uccideranno anche Kenji Goto se Tokyo non otterrà dalla Giordania la liberazione di Sajda al-Rishawi, donna irachena detenuta da Amman perché condannata per l’attentato ad un hotel della capitale che nel 2005 causò 38 vittime. In questa maniera l’Isil coinvolge la Giordania di re Abdallah nel ricatto al Giappone. Mentre la società civile chiede a gran voce la liberazione dell’ostaggio.

In un video si vede l’altro ostaggio, il giornalista Kenji Goto che indossando il camice arancione dei condannati a morte, mostra su uno schermo
l’immagine della decapitazione di Haruna Yukawa il contractor civile.

Goto, il sopravvissuto, nel video è apparso sconvolto e il premier Shinzo Abe, intervenuto a commentare in televisione ha cercato di limitare i danni di una campagna anche d’immagine che Isil ha sin qui condotto magistralmente. Abe ha promesso ulteriori sforzi, ma sin qui sono i jihadisti che sembrano avere il controllo della situazione.