ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Imm Cologne, la Fiera internazionale dell'arredamento fra nuove tecnologie e il comfort dell'antico

Lettura in corso:

Imm Cologne, la Fiera internazionale dell'arredamento fra nuove tecnologie e il comfort dell'antico

Dimensioni di testo Aa Aa

Se state pensando di rinnovare l’arredamento di casa vostra, in questi giorni l’appuntamento è a Colonia, in Germania. A Imm Cologne, la prima fiera

Se state pensando di rinnovare l’arredamento di casa vostra, in questi giorni l’appuntamento è a Colonia, in Germania.

Point of view

"La tendenza è trovare la bellezza nelle cose di ieri, che ora ritornano in nuove forme. In altri termini, i classici reinterpretati per il terzo millennio"

A Imm Cologne, la prima fiera internazionale dell’anno dedicata all’arredamento d’interni, troverete tutte le novità, anche le più tecnologiche.

Ma il trend principale sembra essere la riscoperta di valori tradizionali come il comfort.

Spiega Ursula Geismann, della Federazione tedesca dell’industria dell’arredamento (Vdm): “Con internet tutto sembra cambiare troppo velocemente. Gli aggiornamenti sono fastidiosi, tutti cercano cose che ci sono sempre state, oggetti familiari, provati e testati”.

Come poltrone che sembrano avvolgervi e coccolarvi con la pelliccia della nonna. Pellicce fornite dal cliente stesso, e a cui il produttore dona nuova vita per una poltrona chiamata non a caso “Second Life”.

Un ruolo sempre più importante è anche quello della natura. La carta da parati può essere realizzata con piante e muschio.
Altri materiali in primo piano sono il metallo, la pietra e il legno.

Dirk Uwe Klaas, CEO della Vdm, ribadisce: “La tendenza è trovare la bellezza nelle cose di ieri, che ora ritornano in nuove forme. In altri termini, i classici reinterpretati per il terzo millennio”.

In Germania l’industria dell’arredamento è tornata a crescere l’anno scorso.

Alla Fiera di Colonia, che si chiude domenica, sono attesi quest’anno oltre 150 mila visitatori provenienti da tutto il mondo.

In esposizione, più di 100 mila articoli di arredamento d’interni, un terzo dei quali sono anteprime mondiali.