ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia. Più mezzi e più uomini contro terrorismo

Più mezzi e più uomini per lottare contro il terrorismo. Il Primo Ministro francese Manuel Valls ha presentato in Parlamento la strategia messa a

Lettura in corso:

Francia. Più mezzi e più uomini contro terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Più mezzi e più uomini per lottare contro il terrorismo. Il Primo Ministro francese Manuel Valls ha presentato in Parlamento la strategia messa a punto dal governo a due settimane dagli attentati di Parigi. Le forze armate vedono in sostanza frenare la riduzione degli effettivi che era già stata programmata.

“Non bisogna dimenticare che anche prima dei terribili fatti che abbiamo vissuto” ha detto Valls “la questione delle fratture territoriali, che come sapete non riguarda soltanto le aree urbane ma è una questione legata a un sentimento di relegazione più generale, la crisi d’identità, la crisi di fiducia non solo nei confronti delle istituzioni ma di tutte le élite: tutti questi elementi permangono e anzi possono risultare accentuati nonostante la formidabile reazione del popolo francese”.

Il piano prevede la creazione di 2.680 posti tra le forze dell’ordine su 3 anni; 1.100 nell’ambito dei servizi di intelligence; l’investimento sarà di 425 milioni di euro per i mezzi materiali. Una spesa che sale a 736 milioni di euro con i costi di personale.

Mezzi indispensabili per poter sorvegliare circa 2.500 persone formatesi in Siria o in altri teatri di guerra (principalmente Afghanistan, Pakistan, Yemen, Tunisia, Libia) e rientrati in Francia ed Europa.

Misure specifiche poi per evitare la radicalizzazione dei detenuti in carcere e, tra l’altro, l’assunzione di 60 Imam supplementari per la preghiera dei musulmani in prigione.