ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terrorismo: nuova strategia UE di sicurezza a maggio

Si intensifica il dibattito politico per dare una risposta a livello europeo contro il terrorismo. La priorità è rilanciare il progetto di raccolta

Lettura in corso:

Terrorismo: nuova strategia UE di sicurezza a maggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Si intensifica il dibattito politico per dare una risposta a livello europeo contro il terrorismo. La priorità è rilanciare il progetto di raccolta dei dati dei passeggeri aerei, indicato come il metodo più efficace per individuare i cittadini europei che si votano alla jihad e poi tornano nel nostro continente.
La Commissione europea ha anche annunciato una nuova strategia globale di sicurezza, che sarà presentata però solo a maggio. A chi chiede se non sia troppo tardi, il vicepresidente dell’esecutivo comunitario, Frans Timmermans, risponde così:

Frans Timmermans, primo vicepresidente della Commissione europea

Aumenteremo gli sforzi per raggiungere un accordo col Consiglio e col Parlamento europeo su un sistema per condividere tra Stati membri le informazioni su chi viaggia in aereo. Dobbiamo anche migliorare il funzionamento dell’area Schengen e rafforzare le norme a protezione dei dati personali. C‘è un impegno politico in questo senso, ma dobbiamo agire in maniera ragionata, con determinazione ma nella giusta misura. Non abbiamo bisogno di una reazione impulsiva, non aiuterebbe.

Secondo fonti europee, la situazione è seria e molto complessa, e bisogna agire anche su altri fronti: monitorare meglio la propaganda condotta su internet per mobilitare nuovi combattenti tra gli europei, modificare le regole dell’area Schengen per controllare sistematicamente chi entra in Europa e continuare a mobilitare la società civile per tenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica.