ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Donetsk, si combatte per l'aeroporto ma si muore anche in città

Ucraini e filorussi si rimpallano responsabilità sulla violazione degli accordi di Minsk.

Lettura in corso:

Donetsk, si combatte per l'aeroporto ma si muore anche in città

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’escalation che rischia di mettere una pietra sopra accordi mai troppo solidi. Un epicentro è qui, tra le macerie dell’aeroporto di Donetsk, rimesso a nuovo nel 2012 per gli europei e ora distrutto, ma sempre cruciale per le due parti in causa.

Nei nuovi combattimenti hanno perso la vita almeno tre soldati dell’esercito di Kiev. Che accusa Mosca di aver mandato armi e uomini.

Come di consueto, sia ucraini che filorussi rivendicano di avere il controllo e ognuno scarica sull’altra parte le responsabilità di violenze e vittime. E anche di violazioni degli accordi.

Andriy Lysenko, portavoce dell’esercito ucraino ha affermato che “i russi hanno tolto la loro firma dal documento che contiene i dettagli del programma di cessate il fuoco. L’Ucraina chiede alla Russia di firmarlo di nuovo e assicurare il cessate il fuoco a partire dal 19 gennaio”.

Ma la città non è rimasta immune dal riesplodere delle violenze. I ribelli riferiscono che, in bombardamenti sulla loro roccaforte, ci sono stati nove morti civili, tra cui un bambino, e numerosi feriti.

È stato colpito anche un ospedale. Una
granata ucraina, secondo i ribelli, è esplosa nella sala dell’ospedale numero 3 di Donetsk, nel quartiere Kalininski. Un chirurgo e 5 pazienti anziani sono stati feriti”

Andrey Kozlov, capo del gruppo di coordinamento congiunto per il rispetto del cessate il fuoco nel Donbass sostiene che “i militari ucraini hanno compiuto un tentativo che ha causato vittime ingiustificate tra i civili a Donetsk e Horlivka. Questa è certamente una violazione degli accordi di cessate il fuoco del memorandum di Minsk”.

La risposta dei separatisti non si è fatta attendere. Fuoco di artiglieria nella città di Debaltseve, a 60 chilometri da Donestk e sotto il controllo di Kiev. Tre morti e una dozzina di feriti.