ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colori e mani per amare gli animali

Lettura in corso:

Colori e mani per amare gli animali

Dimensioni di testo Aa Aa

Le mani dell’uomo divengono tela tridimensionale per figure di animali. Certo l’italiano Guido Daniele non è l’unico al mondo a praticare la body

Le mani dell’uomo divengono tela tridimensionale per figure di animali. Certo l’italiano Guido Daniele non è l’unico al mondo a praticare la body painting ma la sua tecnica è straordinaria. Daniele, classe 1950, ha lungamento studiato arte e no solo a Brera.

Anche il neworchese Rockefeller Center lo ha ospitato.

GUIDO DANIELE, ARTISTA: “Gli animali sulle mani significano dare una mano agli animali. Dare una mano alla protezione degli animali. Dobbiamo pensare positivo. Gli artisti possono comunicare con la loro arte. Il mio messaggio è la protezione della natura senza distruggerla. Questa è la mia ricerca oltre a questo non posso fare di piu’”.

Daniele mostra una particolare sensibilità agli animali in via di estinzione e lo fa anche sulla scorta degli insegnamenti appresi alla scuola tibetana di Tankas a Dharamsala nel 1974.

GUIDO DANIELE, ARTISTA:
“Adopero i colori del teatro giapponese, polveri naturali con acqua, senza colla. Colori che rimangono poche ore. Quindi devo fare il lavoro in un giorno. Così, anche le opere più complesse, devono essere dipinte in sei ore, otto ore, dieci ore, non di più, perché dopo devo fotografare visto che la giornata finisce”.

La mostra ‘Handimals’ comprende 24 fotografie di grandi dimensioni. Puo’ essere ammirata presso il Rock Observation Deck al Rockefeller Center New York fino al 25 gennaio.