ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Istigazione all'odio su internet. Cosa prevede la legge?

Cosa fare contro i messaggi che istigano all’odio su internet? Cosa prevedono la legge francese ed europea? Alla domanda che Caroline ci invia da

Lettura in corso:

Istigazione all'odio su internet. Cosa prevede la legge?

Dimensioni di testo Aa Aa

Cosa fare contro i messaggi che istigano all’odio su internet? Cosa prevedono la legge francese ed europea? Alla domanda che Caroline ci invia da Avignone, in Francia, risponde Benoît Louvet, avvocato presso LICRA, la Lega Internazionale contro il Razzismo e l’Antisemitismo.

Point of view

L'internauta deve anzitutto sapere che commenti del genere costituiscono infrazioni di carattere penale, come una violenza fisica, per esempio

“L’internauta – ci dice – deve anzitutto sapere che commenti del genere costituiscono infrazioni di carattere penale, come una violenza fisica, per esempio. Queste infrazioni sono punite in Francia con pene fino a un anno di carcere e 45.000 euro d’ammenda”.

“Esiste poi una direttiva europea, recepita dalle legislazioni nazionali, che prevede due cose – spiega ancora Benoît Louvet -: la prima è la richiesta ai provider di istituire dei dispositivi che permettano agli internauti di segnalare dei contenuti che istigano all’odio. La seconda è che gli host di siti internet, fra cui i social media, devono rimuovere i contenuti illeciti che vengono loro segnalati dagli internauti. Pena altrimenti il fatto di essere considerati a loro volta responsabili. In quel caso spetta ai moderatori del social media di valutare se il contenuto segnalato rientra nella fattispecie che configura l’infrazione penale di cui ho parlato poco fa”.

“Purtroppo sarebbe illusorio pensare di poter eliminare da internet tutti i contenuti che incitano all’odio – conclude Benoît Louvet -. Purtroppo alcuni host e alcuni social media che non hanno sede in Europa non ritengono di doversi conformare alla legislazione europea e si rifiutano quindi di ritirare dei contenuti, che talvolta restano online nonostante le segnalazioni”.

Per fare una domanda segui questo link.