ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Greta e Vanessa in Italia: provate dalla prigionia in Siria, saranno ascoltate in procura

E’ la fine di un incubo per Greta Ramelli e Vanessa Marzullo: le due cooperanti italiane, rapite il 31 luglio scorso in Siria, sono atterrate

Lettura in corso:

Greta e Vanessa in Italia: provate dalla prigionia in Siria, saranno ascoltate in procura

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ la fine di un incubo per Greta Ramelli e Vanessa Marzullo: le due cooperanti italiane, rapite il 31 luglio scorso in Siria, sono atterrate all’aereoporto di Ciampino alle 4 di notte, dopo tre ore di volo dalla Turchia. Ad accoglierle, il ministro degli Esteri Gentiloni e il capo dell’unità di crisi della Farnesina, Tafuri.

Visibilmente provate, non hanno parlato con la stampa e sono state visitate in ospedale, prima di incontrare genitori e amici.

Le trattative per ottenere la liberazione delle due ragazze sono state particolarmente complicate, specie dopo il 31 dicembre scorso, quando in un video diffuso su Internet, Greta e Vanessa dicevano che la loro vita era in pericolo.

La svolta è avvenuta domenica, quando l’intelligence italiana ha potuto visionare un nuovo video che ha sbloccato il negoziato. In giornata, Greta e Vanessa saranno ascoltate in procura.