This content is not available in your region

Charlie Hebdo, le nuove vignette su Maometto dividono l'opinione pubblica in tutto il mondo

Access to the comments Commenti
Di Euronews  Agenzie:  Ansa
Charlie Hebdo, le nuove vignette su Maometto dividono l'opinione pubblica in tutto il mondo

<p>Nel quartiere parigino multietnico per eccellenza, Barbes, le nuove vignette su Maometto pubblicate da Charlie Hebdo sollevano reazioni diverse. </p> <p>“Siamo in un paese in cui vige la libertà d’espressione, e dunque esprimo la mia opinione. Sono contraria a quanto ha fatto Charlie Hebdo perchè ha toccato il nostro profeta, che consideriamo sacro. Possono prenderla con mio padre, mia madre o miei figli, ma non devono toccare il profeta. Non è giusto”.</p> <p>“Credo che tutti abbiamo diritto all’umorismo, a giocare con le caricature. Non capisco come mai dovremmo evitare di ridere”.</p> <p>Condanna per le nuove vignette arriva anche dal governo iraniano, il cui ministro degli Esteri chiede che “si metta fine all’uso improprio della libertà di parola” in Occidente, e parla di gesti provocatori da parte del giornale.</p> <p>Sulla stessa linea anche le opinioni raccolte nei Territori palestinesi. Un abitante di Gaza teme che i nuovi disegni gettino benzina sul fuoco. </p> <p>“Ripubblicare immagini del genere offende il profeta. Questo atteggiamento dei giornale causerà la reazione dei musulmani e degli europei, perchè si tratta di una chiara provocazione”.</p> <p>Imbarazzo per il numero del dopo strage anche in altre parti del mondo. Il New York Times ha deciso di non pubblicare i disegni “per non offendere i musulmani”. La decisione del direttore tuttavia è stata criticata dal garante dei lettori, secondo cui “il valore di notizia dell’immagine avrebbe dovuto prevalere”.</p>