ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le ultime tendenze al Consumer Electronics Show di Las Vegas

Lettura in corso:

Le ultime tendenze al Consumer Electronics Show di Las Vegas

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ultima tendenza che si è imposta al Consumer Electronics Show di Las Vegas si chiama tecnologia indossabile e cioè abiti eleganti, calze e polsini

L’ultima tendenza che si è imposta al Consumer Electronics Show di Las Vegas si chiama tecnologia indossabile e cioè abiti eleganti, calze e polsini che nascondono qualcosa di tecnologico.

Per esempio il rapper Will.i.am portava al polso il suo Puls bracciale ipertecnologico. E ci decanta le doti di questo discreto apparecchietto che si presenta come un normale orologio ma è molto di piu’.

WILL.I.AM, cantante:
“Puls è un dispositivo (non-tethered) autonomo con GPS, 3G, Wi-Fi, Bluetooth e viene fornito con scheda Sim. Dispone dello stesso livello di tecnologia rintracciabile in uno smartphone”.

Ecco i calzini intelligenti di Sensoria. Ogni calza dispone di tre sensori tessili disposti sotto il piede. Rilevano la pressione del piede. Le loro fibre conduttive trasmettono i dati a un dispositivo alla caviglia che a sua volta manda ad una applicazione smart phone che permette agli utenti di personalizzare i propri obiettivi e monitorare i loro progressi, come ad esempio selezionare la zona di frequenza cardiaca desiderata per le sessioni di allenamento.

DAVIDE VIGANO, Presidente di SENSORIA:
«Posso sapere il grado di qualità della corsa – non solo quanto lontano e quanto veloce corro – ma la qualità della prestazione”.

L’azienda inglese Open Bionics, con l’aiuto della stampa 3D, ha realizzato una mano protesica robotica a basso costo che offre funzionalità avanzate ad un costo molto inferiore alle protesi tradizionali.

JOEL GIBBARD, fondatore di OPEN BIONICS: “Sfrutta segnali rilevati dall’attività dei muscoli, anche quelli di un amputato che sebbene abbia perso una mano continua ad avere i muscoli dell’avanbraccio che si flettono e che si estendono. Ci sono cosi’ due canali, flettendo i muscoli la mano si chiude estendendoli si apre”.