ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Volo AirAsia, recuperata la coda

La marina indonesiana ha recuperato la sezione di coda del volo AirAsia 8501 dai fondali del mare di Giava, due settimane dopo lo schianto che ha

Lettura in corso:

Volo AirAsia, recuperata la coda

Dimensioni di testo Aa Aa

La marina indonesiana ha recuperato la sezione di coda del volo AirAsia 8501 dai fondali del mare di Giava, due settimane dopo lo schianto che ha provocato la morte di 162 persone.

I sommozzatori continuano la ricerca della scatola nera, forse separata dal resto dell’aereo al momento dell’impatto con l’acqua.

Venerdí è stato captato il suo segnale, individuato vicino al punto dove si trovava la coda, a oltre 30 metri di profondità.

Gli investigatori contano di far luce sul caso grazie ai parametri raccolti dal dispositivo: conversazioni, suoni, dati di volo, inclusi velocità, altitudine e comandi del pilota.

La causa dello schianto rimane un mistero.
Il 28 dicembre, l’aereo prima di precipitare avrebbe incontrato una perturbazione e chiesto una modifica alla sua rotta prima che le comunicazioni si interrompessero.

Finora sono stati recuperati 48 corpi. Le ricerche proseguono tra onde alte e forti correnti. I sommozatori si concentrano sulla parte centrale della carlinga dell’aereo, dove si pensa sia rimasta intrappolata la maggior parte dei corpi.