ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dammartin, muoiono i fratelli Kouachi. La Francia tira un sospiro di sollievo

Sono le 17 di venerdì, a Dammartin sur Goele, una quarantina di chilometri a nord est di Parigi. Le forze speciali francesi lanciano l’assalto alla

Lettura in corso:

Dammartin, muoiono i fratelli Kouachi. La Francia tira un sospiro di sollievo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono le 17 di venerdì, a Dammartin sur Goele, una quarantina di chilometri a nord est di Parigi. Le forze speciali francesi lanciano l’assalto alla tipografia dove si sono nascosti i fratelli Kouachi, i presunti autori della strage a Charlie Hebdo.

Due grossi boati e poi una raffica di colpi di arma da fuoco. I terroristi vengono uccisi, mentre viene liberato l’uomo che si trovava a insaputa dei fratelli Kouachi nei locali della tipografia.

“Quando abbiamo saputo che l’azione era finita abbiamo tirato un sospiro di sollievo. Siamo felici. Conosciamo chi si trovava nella tipografia, gli abbiamo inviato un sms per chiedergli come stava”.

La morte dei fratelli Kouachi chiude un capitolo, sono molti i punti che restano da chiarire.

“Siamo sollevati dall’esito della vicenda, lo siamo per i residenti di questa zona, che è densamente popolata” ha dichiarato Bernard Corneille, Consigliere Generale di Seine et Marne “Un’area piena di bambini, studenti, di persone che lavorano.
L’impresa dove si sono rifugiati i due uomini è molto conosciuta così come è noto il suo proprietario. Siamo davvero contenti di questo epilogo”.

A blitz scattato i fratelli Kouachi si sono scagliati contro le forze dell’ordine a colpi di armi da fuoco. Ultimo tentativo di aggressione prima di essere uccisi.