ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Charlie Hebdo: la compagna di Charb, "il massacro si poteva evitare"

I giornalisti di Charlie Hebdo non sono stati difesi come si doveva. Lo afferma Jeanette Bougrab, compagna del direttore del giornale satirico

Lettura in corso:

Charlie Hebdo: la compagna di Charb, "il massacro si poteva evitare"

Dimensioni di testo Aa Aa

I giornalisti di Charlie Hebdo non sono stati difesi come si doveva. Lo afferma Jeanette Bougrab, compagna del direttore del giornale satirico Stéphane Charbonnier detto “Charb”, tra le vittime dell’attentato di mercoledì. Bougrab è stata membro del governo di centro-destra sotto Sarkozy.

Jeanette Bougrab: “Non ho perduto Charlie-Hebdo, ho perso la persona amata. Sono qui non in quanto ex segretaria di Stato di François Fillon, ma in quanto donna che ha perso il suo uomo, assassinato da barbari. Prima di amarlo l’ho ammirato, prima di innamorarmi di lui. Lo amavo perché era così, perché era coraggioso, perché riteneva che occorre rischiare la vita per difendere un ideale. Conoscete delle persone che siano pronte a morire per delle idee oggi? Sono appena morte, sono state appena assassinate! E’ la realtà, ma questo massacro poteva essere evitato e non è stato fatto”.

Charb – ha detto la compagna – preparava un libro sull’islamofobia, di cui lo accusavano gli estremisti. Nel 2013 figurava in una lista delle personalità più odiate da Al Qaeda e nel suo mirino.