ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Solidali coi francesi". I messaggi di Obama, Junker, Merkel, Cameron e Nathanyahu

Solidarietà e vicinanza al popolo francese, allarme per le minacce ai valori fondanti delle società occidentali. Lungo questi binari si muovono le

Lettura in corso:

"Solidali coi francesi". I messaggi di Obama, Junker, Merkel, Cameron e Nathanyahu

Dimensioni di testo Aa Aa

Solidarietà e vicinanza al popolo francese, allarme per le minacce ai valori fondanti delle società occidentali. Lungo questi binari si muovono le reazioni internazionali alla strage.

Barack Obama: “Questo attacco contro dei giornalisti, contro la libera stampa, sottolinea fino a che livello faccia paura ai terroristi la libertà di parola, la libertà di stampa. Ma su una cosa sono fiducioso, sui valori che condividiamo col popolo francese, sul credo universale nella libertà di espressione, che non potranno venire imbavagliate dalla violenza insensata di pochi”.

Jean-Claude Junker: “Voglio dire stasera che tutti gli europei sono colpiti, sconvolti, tristi. E voglio assicurare al popolo francese che in questo momento tutti noi siamo europei, parigini e francesi”.

Angela Merkel: “E’ un attacco rivolto contro i valori che ci sono cari, valori che vogliamo difendere, come la libertà di stampa, la libertà in generale, e la dignità dell’uomo”.

David Cameron: “So che chiunque in Gran Bretagna si sente solidale col governo francese e con i cittadini francesi. Non permetteremo mai che i valori a noi cari, come la democrazia, la libertà di espressione, vengano danneggiati da questi terroristi”.

Benyamin Nethanyahu: “Gli attacchi dell’Islam radicale non conoscono frontiere. Si tratta di un attacco internazionale e la risposta dovrà essere internazionale. I terroristi vogliono distruggere la nostra libertà e la nostra civiltà”.