ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurozona in deflazione, a dicembre i prezzi sono calati dello 0,2% annuale

Lettura in corso:

Eurozona in deflazione, a dicembre i prezzi sono calati dello 0,2% annuale

Dimensioni di testo Aa Aa

Inutile girarci intorno: per la prima volta dal 2009, la zona euro è ufficialmente in deflazione. Quantomeno a livello annuale, con l’indice armonizzato dei prezzi del mese scorso sceso dello 0,2% rispetto a dicembre 2013. Anche peggio delle aspettative degli analisti, che prevedevano un calo dello 0,1%.

L’indice che esclude le componenti più volatili del paniere resiste, certo, ma a pesare sono i beni alimentari e soprattutto quelli energetici. Il calo del prezzo della benzina seguito al tonfo dell’oro nero (oggi intorno ai 50 dollari) ha fatto crollare il relativo sottoindice di oltre sei punti percentuali. Una pressione al ribasso che, per gli esperti, proseguirà nei mesi a venire.

“I consumatori vedranno aumentato il loro potere d’acquisto, per cui c‘è un lato positivo”, commenta Peter Vanden Houte di Ing. “Ma d’altra parte, con l’inflazione negativa, anche i salari rimarranno bassi e, per i Paesi indebitati, questo è negativo”, sottolinea.

Adesso la Banca centrale europea non sembra davvero avere più scuse. Sfuggitole completamente di mano l’obiettivo del 2%, il Consiglio direttivo si appresterebbe a prescrivere la cura definitiva, l’acquisto diretto di titoli di Stato. Rimane un solo ostacolo: l’opposizione della Germania.