ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Natale ortodosso: ribelli Donetsk garantiscono rotazione truppe ucraine

Le esigenze della guerra e quelle del Natale ortodosso trovano un compromesso a Donetsk, in Ucraina, cuore di un conflitto che in meno di 10 mesi ha

Lettura in corso:

Natale ortodosso: ribelli Donetsk garantiscono rotazione truppe ucraine

Dimensioni di testo Aa Aa

Le esigenze della guerra e quelle del Natale ortodosso trovano un compromesso a Donetsk, in Ucraina, cuore di un conflitto che in meno di 10 mesi ha fatto oltre 4.700 morti.

I ribelli filo-russi hanno garantito un corridoio alle truppe ucraine che hanno concluso la terza rotazione all’aeroporto internazionale della città, teatro di alcuni degli scontri più duri del conflitto: 50 militari di Kiev hanno dato il cambio ai loro compagni.

Intanto nella capitale, 700 chilometri di distanza dal fronte dove vige un cessate il fuoco sempre fragile, il Patriarca Filarete ha chiesto la pace per il Paese. E così i fedeli che hanno assistito alla messa di Natale:

“Auguro davvero l’unità per il popolo ucraino e che tutto quello che è accaduto nel corso del 2014 si concluda in modo positivo, che ritorni finalmente la pace nella nostra terra” dice Yuri, originario proprio di Donetsk.

“Credo che la festa di oggi rappresenti per ciascuno di noi la speranza che il bene prevalga sul male, che la guerra finisca e che le persone abbiano salute e felicità” spiega una residente di Kiev.

A mandare un messaggio di pace e chiedere una preghiera per i militari impegnati nel conflitto è stato poi il Presidente ucraino Petro Poroshenko, con un messaggio televisivo negli abiti del folklore ucraino.