ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Horror britannico in salsa di seconda guerra mondiale

Lettura in corso:

Horror britannico in salsa di seconda guerra mondiale

Dimensioni di testo Aa Aa

Quando un gruppo di orfani è costretto a lasciare Londra in preda ai bombardamenti nazisti Eve (Phoebe Fox) e Jean (Helen McCrory) portano tutti

Quando un gruppo di orfani è costretto a lasciare Londra in preda ai bombardamenti nazisti Eve (Phoebe Fox) e Jean (Helen McCrory) portano tutti nella profonda campagna britannica. 40 anni dopo la prima edizione rispunta il film horror “Woman in Black: Angel of Death” che schiude paesaggi soprannaturali.

Phoebe Fox, attrice: “Abbiamo girato in alcuni siti davvero spaventosi, dentro cantine e antiche prigioni. Tutto in penombra. Tutto era molto cupo”.

Eve si rende conto che l’edificio in cui abitano nasconde dei misteri e qualcuno dei bambini sparisce, cosi’ decide di chiedere aiuto ad un bel pilota interpretato da Jeremy Irvine.

Jeremy Irvine, attore:
“Cosa c‘è di bello nel mio personaggio? Ci si rende conto che non tutto è cosi’ semplice ma certo volevo che il suo ingresso sulla scena diventasse una presenza rassicurante, il pubblico doveva sentirsi al sicuro. Poi non tutto è come sembra”.

Eve si accorge che non è una coincidenza il fatto di essere andata ad abitare nella casa della “signora in nero”.

Phoebe Fox, attrice:
“Ci sono molti giocattoli spaventosi nel film anche un scimietta che cadeva costantemente dal tavolo e diventava una cosa comica. Non faceva neanche un suono divertente”.

“Woman in Black: Angel of Death” è già in distribuzione in quasi tutta l’Europa.