This content is not available in your region

Francia, sepolta in un cimitero vicino la bambina rom "indesiderata" a Champlan

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Francia, sepolta in un cimitero vicino la bambina rom "indesiderata" a Champlan

<p>Sarà il cimitero di Wissous, vicino a Champlan, a ospitare il corpicino di Maria Francesca, la bimba rom di due mesi, deceduta il giorno di Natale, alla quale è stata negata la sepoltura nel paese dell’Ile de France.</p> <p>Circostanza negata dal sindaco, Christian Leclerc, che ha parlato di “un’incomprensione nella catena decisionale”. </p> <p>Ma la vicenda ha lasciato il segno.</p> <p>“Credo – ha dichiarato un uomo interpellato su quanto accaduto – che in questo caso abbiamo raggiunto l’indicibile, l’abiezione. Si tratta di una bimba morta è non le si riconosce nemmeno il diritto alla sepoltura. È orribile”.</p> <p>Nella notte tra domenica e lunedì il municipio è stato ricoperto di vernice. Su uno dei muri è stata trovata una scritta che accomunava il sindaco (il cui nome era scritto, peraltro, con la “c” finale mancante) e il primo ministro Valls in un “razzismo di Stato”.</p> <p>Leclerc, che si trovava a Nizza e non ha presenziato alla cerimonia ha presentato le sue scuse alla famiglia della piccola, offrendo una tomba per la sepoltura. Ma i genitori hanno rifiutato.</p>