ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Depurare l'aria nell'abitacolo di un'auto con la fotocatalisi: un prototipo testato in Polonia

Lettura in corso:

Depurare l'aria nell'abitacolo di un'auto con la fotocatalisi: un prototipo testato in Polonia

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli impianti per l’aria condizionata all’interno di un veicolo costituiscono un ambiente ideale per la proliferazione di funghi, batteri e altri

Gli impianti per l’aria condizionata all’interno di un veicolo costituiscono un ambiente ideale per la proliferazione di funghi, batteri e altri micro-organismi in grado di causare reazioni allergiche. Per ovviare a questo problema, un’azienda polacca ha realizzato il prototipo di un depuratore che si basa sul principio della fotocatalisi e del potere ossidante del biossido di titanio.

In un laboratorio nella città di Lodz, l’ingegnere biochimico Dawid Sobczak ne spiega il funzionamento: “Il depuratore è installato nella canalina dell’aria condizionata, più internamente rispetto al radiatore dell’auto. Contiene una superfice di titanio dove, grazie al processo elettrochimico, appaiono dei nanotubi. I diodi a raggi ultravioletti colpiscono la superfice di titanio, innescando una reazione chimica che porta alla creazione di una forma attiva di ossigeno che neutralizza ogni contaminazione micro-biologica e tutti i cattivi odori”.

Il depuratore è stato testato in laboratorio, con l’impiego di un radiatore e di un condotto per l’aria.

I risultati preliminari indicano che riesce a eliminare fino al 98% di funghi, batteri e virus presenti nell’impianto, riducendone in tal modo la presenza nell’abitacolo dell’auto. Il punto di forza di questo prototipo è costituito dalle sue dimensioni contenute, che dovrebbero facilitarne l’installazione in un qualunque veicolo.

Diversi sistemi per la depurazione dell’aria sono stati sperimentati nel corso degli ultimi anni. Alcuni di questi, basati sull’impiego di mercurio, sono stati considerati troppo pericolosi per essere installati all’interno di un’auto.