ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kobane, nuovo video amatoriale mostra esplosioni e combattenti

I curdi controllano circa il 70% della città, secondo l'Osservatorio per i diritti umani in Siria, ma i militanti dell'Isil non si arrendono.

Lettura in corso:

Kobane, nuovo video amatoriale mostra esplosioni e combattenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Un nuovo video amatoriale mostra l’infuriare dell’ormai eterna battaglia di Kobane. Nella città del nord della Siria, contesa da mesi tra curdi e militanti del sedicente Stato islamico, si continuano ad avvertire esplosioni e colpi di mitra.

I curdi hanno riguadagnato il controllo del 70% circa di Kobane, compiendo significativi passi avanti nell’ultima settimana, dopo aver arginato l’avanzata dei combattenti dell’Isil.

Nelle loro mani, secondo l'Osservatorio per i diritti umani in Siria, la parte meridionale, centrale e quasi tutta quella occidentale della città.

Ma ci sono altri filmati, nei quali alcuni presunti appartenenti agli estremisti che controllano parte della Siria e dell’Iraq sostengono di non essere stati indeboliti nemmeno dai bombardamenti americani.

E di essere pronti a combattere fino alla morte per conquistare la città al confine con la Turchia.

In un’intervista, un uomo che dovrebbe essere affiliato dell’Isil (l’autenticità non è riscontrabile, dato che si tratta di un video amatoriale diffuso sui social network) sostiene di non preoccuparsi dei caccia da guerra che sorvolano il territorio “e chiediamo a Dio di accrescere la nostra determinazione fino alla vittoria o alla morte. Fino a riuscire ad applicare la sharia in questa città o a provare ciò che i nostri fratelli martiri hanno provato prima di noi”.

In un altro video ancora, un presunto militante definisce “pazienti” i combattenti dell’Isil, capaci di resistere ai bombardamenti dei “crociati e dei loro alleati arabi e degli apostati”, contro i quali “noi restiamo risoluti”.