ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile, Dilma Rousseff giura: "stiamo facendo l'impossibile, oltre solo i miracoli"

Secondo mandato per l'ex guerrigliera. Di fronte la sfida del rilancio di un'economia divenuta stagnante.

Lettura in corso:

Brasile, Dilma Rousseff giura: "stiamo facendo l'impossibile, oltre solo i miracoli"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Mi impegnerò con tutte le mie forze per iniziare un nuovo ciclo”. Dilma Rousseff lo ha detto prestando giuramento al primo dell’anno, come quattro anni fa, per l’inizio del suo secondo mandato da presidente del Brasile.

L’ex guerrigliera ha concluso il suo discorso, durato circa 40 minuti, affermando “l’impossibile lo facciamo già, restano solo i miracoli”.

E quella che l’attende è, in effetti, una sfida non semplice: quella di riportare il Paese sulla via dello sviluppo deciso. Una strada smarrita la scorsa estate con l’entrata in recessione tecnica, stoppata nel terzo trimestre da un modesto +0,1% che fa temere per l’esito dell’anno intero, nonostante le stime restino ancora moderatamente positive.

Per invertire la rotta, Rousseff ha promesso un profondo aggiustamento del bilancio, che non pesi sui più bisognosi.

Completata all’ultimo dell’anno la formazione del governo, fatta soprattutto di conferme, la presidente dovrà anche difendere le sue scelte in merito allo scandalo Petrobras, vista la rinnovata fiducia nel capo della compagnia petrolifera, Graça Foster.