ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, tre anni e mezzo con la condizionale per Alexei Navalny. "Una sentenza vile" dice l'oppositore di Putin

Nuovi guai per Alexei Navalny, il più importante e popolare oppositore del presidente Putin e del suo governo. L’avvocato russo è stato condannato a

Lettura in corso:

Russia, tre anni e mezzo con la condizionale per Alexei Navalny. "Una sentenza vile" dice l'oppositore di Putin

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovi guai per Alexei Navalny, il più importante e popolare oppositore del presidente Putin e del suo governo. L’avvocato russo è stato condannato a tre anni e mezzo di carcere con la condizionale. L’accusa è di aver rubato 30 milioni di rubli da due società; stessa condanna ma senza condizionale per il fratello Oleg che è stato incarcerato.

Secondo i legali dei Navalny le accuse sarebbero state fabbricate a tavolino direttamente dal Cremlino per impedire loro di fare politica. La sentenza doveva essere annunciata il 15 gennaio ma il tribunale di Mosca ha anticipato il verdetto senza alcun preavviso.

“Sono sconvolto per quello che state facendo, ha detto Navalny ai giudici. Perchè devono mettere in prigione mio fratello? E’ una decisone assurda. Tutto questo è stato fatto solo per punire me”.

Navalny già nel 2013 era stato condannato per appropriazione indebita. Era stato accusato insieme al fratello di truffa ai danni di una società per circa 400 mila euro. Nell’ultimo anno, anche se agli arresti domiciliari, Navalny non si era mai arreso: dal suo blog e dai social media non ha mai smesso di criticare apertamente Putin e il Cremlino.