ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

The Interview da record, 15 milioni d'incassi su internet e sold out in sala

15 milioni di dollari d’incassi in appena 4 giorni da vendite e noleggi on line. Non smette di stupire “The Interview”, il film prodotto dalla Sony

Lettura in corso:

The Interview da record, 15 milioni d'incassi su internet e sold out in sala

Dimensioni di testo Aa Aa

15 milioni di dollari d’incassi in appena 4 giorni da vendite e noleggi on line. Non smette di stupire “The Interview”, il film prodotto dalla Sony Pictures, che racconta con ironia il piano proposto a due reporter americani per uccidere il leader nordocoreano Kim Jong Un.

Un record cui va associato il sold out nelle 300 sale dove il film è in proiezione dal 25 dicembre.

La Sony Pictures che per la promozione di “The Interview” ha speso 35 milioni di dollari in marketing ha avviato contemporaneamente alla distribuzione nelle sale anche quella su Youtube, Xbox e Gooogle Play.

Al film sembra aver giovato anche la pubblicità involontaria arrivata dalla polemica nata dall’iniziale decisione di Sony Pictures di arrestare la distribuzione dopo le minacce e gli attacchi delle settimane scorse da un gruppo di hacker, per l’Fbi di origini nordcoreane.

Da Pyongyand Kim Jong Un ha respinto ogni coinvolgimento e ha accusato gli Stati Uniti di voler creare un caso attorno alla pellicola.
Il leader nordcoreano ha criticato soprattutto l’intervento di Obama. Alla notizia del ritiro del film dalle sale, infatti, il Presidente degli Stati Uniti è intervenuto a sorpresa a tutela della libertà di espressione.

“Immaginiamo cosa potrebbe succedere se ogni produttore cinematografico o distributore decidesse di censurarsi ogni volta che si offendessero i valori di persone, che andrebbero probabilmente offesi” ha dichiarato Obama contribuendo così ad accelerare il successo di “The Interview”.