ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Traghetto in fiamme in Adriatico: soccorsi mai sospesi nella notte

È un passeggero greco la sola vittima sinora deplorata nell’incidente del traghetto Norman Atlantic. Le operazioni di soccorso procedono nonostante

Lettura in corso:

Traghetto in fiamme in Adriatico: soccorsi mai sospesi nella notte

Dimensioni di testo Aa Aa

È un passeggero greco la sola vittima sinora deplorata nell’incidente del traghetto Norman Atlantic. Le operazioni di soccorso procedono nonostante le difficili condizioni meteo. Oltre 280 le persone ancora a bordo dell’imbarcazione.

Il Norman Atlantic, partito da Patrasso e diretto ad Ancona, aveva lasciato il porto di Igoumenitsa e navigava 33 miglia nautiche al largo dell’isola di Othonoi quando, alle 4.30 di ieri mattina, un incendio si è sviluppato nel garage della nave.

“Stiamo facendo sforzi sovrumani in condizioni molto complesse, l’operazione si svolge in condizioni meteo con mare forza 8 e venti a 50 nodi. Il soccorso aereo prosegue durante la notte se necessario” ha dichiarato in conferenza stampa Nikos Lagkadianos, portavoce della Guardia Costiera ellenica.

Le operazioni di soccorso sono coordinate dalla Marina Militare Italiana assieme alle autorità greche mentre i porti albanesi di Durazzo e Valona sono in stato di allerta.

Oltre 190 le persone già evacuate dalla nave. A causa di pioggia, vento e mare mosso ci sono volute 4 ore prima che i primi passeggeri venissero tratti in salvo.

I rimorchiatori partiti da Brindisi hanno fatto diversi tentativi prima di riuscire ad agganciare il traghetto e posizionarlo prua al vento in modo da liberarlo dal fumo. Nel corso della notte un gruppo di 49 passeggeri evacuati dalla Norman Atlantic sono stati imbarcati sulla nave mercantile Spirit of Piraeus e stanno facendo rotta verso il porto di Bari.