ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

New York ricorda l'agente Ramos. La polizia volta di nuovo le spalle a De Blasio

Grande folla ai funerali di uno dei poliziotti uccisi da un sedicente "vendicatore" degli afroamericani uccisi da uomini in divisa. Contro il sindaco una nuova protesta.

Lettura in corso:

New York ricorda l'agente Ramos. La polizia volta di nuovo le spalle a De Blasio

Dimensioni di testo Aa Aa

È stata l’ora della commemorazione, ma resta anche il gelo tra la polizia di New York e il sindaco Bill De Blasio.

I funerali dell’agente Rafael Ramos, tenutisi sabato, hanno visto la partecipazione di un’enorme folla, formata in gran parte da agenti provenienti anche da altre città.

Applauditissimo il discorso del vicepresidente Joe Biden, che alla famiglia di uno dei due agenti uccisi “per vendicarsi” di quei casi in cui degli afroamericani sono finiti vittime di uomini in divisa, ha detto “la nazione intera soffre con voi”.

Ben accolto anche quello del governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo.

La platea si è gelata quando il microfono è stato preso dal primo cittadino, perché la polizia gli attribuisce scarso sostegno, dopole proteste seguite alla mancata incriminazione dell’agente che ha ucciso Eric Garner, uomo di colore di Staten Island.

All’esterno della chiesa di nuovo la plateale protesta, centinaia di poliziotti hanno voltato le spalle ai maxischermi sui quali veniva trasmesso il discorso di De Blasio.