This content is not available in your region

Blitz della polizia azera a Radio Liberty. Bavaglio alla voce "contro" della Guerra Fredda

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Blitz della polizia azera a Radio Liberty. Bavaglio alla voce "contro" della Guerra Fredda

<p>La polizia azera ha fatto irruzione nei locali di Radio Free Europe, Radio Liberty e chiuso la storica emittente, attiva dai tempi della Guerra Fredda, grazie a fondi statunitensi. Facendo eco a motivazioni in passato già usate da Mosca, le autorità hanno parlato di applicazione delle leggi che vietano il finanziamento dalle <span class="caps">ONG</span> dall’estero. </p> <p>All’indomani del raid delle forze dell’ordine, l’emittente denuncia su Twitter una “persecuzione” dei giornalisti. </p> <p><blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p>A day after an office raid, the harassment of RFE/RL journalists continues in Azerbaijan. <a href="http://t.co/W1rzoZxYUm">http://t.co/W1rzoZxYUm</a></p>— RFE/RL (@RFERL) <a href="https://twitter.com/RFERL/status/548806731279921152">27 Dicembre 2014</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> <p>Inquietudine anche da Washington, dove a parlare è tuttavia un alto funzionario del Dipartimento di Stato americano, che ha voluto mantenere l’anonimato. </p> <p><blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p>State Dept. official says U.S. 'concerned' by raid on RFE/RL's Baku bureau <a href="http://t.co/Ev35PkOaTl">http://t.co/Ev35PkOaTl</a> <a href="http://t.co/6OuFrqe6le">pic.twitter.com/6OuFrqe6le</a></p>— RFE/RL (@RFERL) <a href="https://twitter.com/RFERL/status/548534122487234561">26 Dicembre 2014</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></p> <p>La radio era considerata un baluardo di informazione indipendente, in un panorama mediatico sempre più strettamente controllato.</p>