ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, rinvio a giudizio per l'Infanta Cristina

Felipe VI di Spagna nel suo primo messaggio di Natale parla di corruzione e dell’intenzione di volerla combattere. La primogenita del Re Juan Carlos

Lettura in corso:

Spagna, rinvio a giudizio per l'Infanta Cristina

Dimensioni di testo Aa Aa

Felipe VI di Spagna nel suo primo messaggio di Natale parla di corruzione e dell’intenzione di volerla combattere.

La primogenita del Re Juan Carlos di Spagna, l’Infanta Cristina è stata rinviata a giudizio per frode fiscale nell’ambito del caso Noos.

Re Felipe VI di Spagna: “La gente deve stare tranquilla sul fatto che il denaro pubblico è amministrato secondo la legge, che non esiste alcun favoritismo in base alla posizione pubblica che uno occupa; ricoprire un ruolo pubblico non significa avere il diritto di sfruttare e arricchirsi, anche perchè il nostro prestigio e la buona reputazione in tutto il mondo non devono essere danneggiati.”

L’infanta è moglie di Iñaki Urdangarin, principale imputato nella stessa inchiesta.

Devono rispondere delle accuse di malversazione, prevaricazione, frode nei confronti dell’amministrazione, falso in documenti, reati fiscali, riciclaggio e appropriazione indebita di 6 milioni di euro di fondi pubblici.

Nella storia della monarchia è la prima volta che una cosa simile accade a un membro della famiglia reale.

Il pubblico ministero si era opposto all’imputazione di Cristina e aveva chiesto 17 anni di carcere per il marito e 15 per il socio nella fondazione Noos, Diego Torres.