ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sicurezza in Francia: Valls annuncia più militari nelle strade

È stata dichiarata la morte clinica per una delle 11 persone ferite lunedì a Nantes, da un furgone che ha travolto i passanti nella piazza del

Lettura in corso:

Sicurezza in Francia: Valls annuncia più militari nelle strade

Dimensioni di testo Aa Aa

È stata dichiarata la morte clinica per una delle 11 persone ferite lunedì a Nantes, da un furgone che ha travolto i passanti nella piazza del mercato natalizio.

Il governo francese si è riunito in emergenza a Matignon per decidere eventuali misure straordinarie di sicurezza.

Perché, il giorno prima, a Digione un altro uomo, ha lanciato la sua auto contro i passanti, ferendone 13. Secondo alcuni testimoni avrebbe gridato in arabo “Allah è grande”.

“Vogliamo rassicurare i francesi”, ha detto il primo ministro Manuel Valls,“Tutti i servizi dello Stato sono stati mobilitati. In una società già fragile, degli individui che soffrono di patologie psichiatriche gravi e antiche possono agire”.

Le autorità ritengono che gli aggressori non siano dei terroristi ma degli squilibrati. Tuttavia Valls ha annunciato tra i 200 e i 300 militari nelle strade francesi.

Oltre ai casi di Nantes e Digione, preoccupa l’episodio di sabato di Joué-lès-Tours, dove un simpatizzante dell’Isis ha accoltellato tre poliziotti prima di essere ucciso.

E nelle ultime ore a Cannes è stato arrestato un uomo armato nei pressi del Marché Forville.