ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, il rublo recupera terreno. Ma la crisi è ormai nell'economia reale

Lettura in corso:

Russia, il rublo recupera terreno. Ma la crisi è ormai nell'economia reale

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla vigilia delle feste di fine anno la popolazione russa fa i conti con le difficoltà economiche. Questo martedì i segnali di recupero nel mercato dei cambi si sono intensificati, con il rublo (che a dicembre aveva toccato addirittura gli 80) tornato intorno a quota 50 nei confronti del dollaro.

Merito delle misure d’emergenza prese dal governo e dalla banca centrale. Per frenare la caduta del rublo il Cremlino starebbe chiedendo ai grandi esportatori di vendere valuta straniera, mentre la banca centrale russa ha inviato ispettori in tutti gli istituti di credito per frenare la speculazione. Ancora non siamo al controllo dei capitali (che più dell’inflazione galoppante ricorderebbe ai russi la crisi di fine anni novanta), ma per gli analisti poco ci manca.

Gli interventi, ad ogni modo, non hanno fermato l’impatto della crisi sulla popolazione. Ad esempio, su chi come Alexei e Yevgenia aveva deciso di accendere un mutuo in valuta estera. “Forse non dovremmo fare alcun regalo per l’Anno Nuovo!”, racconta amaramente Alexei. “Dopo aver fatto i conti, abbiamo visto che le rate del nostro mutuo, come minimo raddoppiate e forse cresciute anche di più, ci hanno colpito pesantemente nel portafogli”. Molto diffusi per i loro tassi più vantaggiosi, i mutui in dollari ed euro si sono trasformati, dopo la caduta del rublo, in una trappola.

E questo è solo uno dei tanti modi in cui questa crisi finanziaria, aggravatasi dopo le sanzioni e il crollo del prezzo del petrolio, ha colpito l’economia reale. “Siamo entrati, o comunque stiamo entrando, in una vera e propria crisi economica su larga scala”, ha commentato l’ex ministro delle Finanze russo Alexei Kudrin. “L’anno prossimo ne percepiremo tutti gli effetti. Per la prima volta dal 2000, da quando la Russia è sotto il governo di Putin e Medvedev, il reddito familiare delle persone comuni si contrarrà”, ha aggiunto.