ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, il Parlamento torna a votare per eleggere il Presidente della Repubblica. Al candidato governativo mancano 20 voti

Il Parlamento greco riprova a eleggere il Presidente della Repubblica. Dopo la fumata nera della prima votazione la settimana scorsa, i deputati sono

Lettura in corso:

Grecia, il Parlamento torna a votare per eleggere il Presidente della Repubblica. Al candidato governativo mancano 20 voti

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Parlamento greco riprova a eleggere il Presidente della Repubblica. Dopo la fumata nera della prima votazione la settimana scorsa, i deputati sono chiamati nuovamente a esprimersi.

Al partito di governo Nea Dimokratia mancano 20 deputati per far eleggere il suo candicato, Stavros Dimas.

Per attrarre i consensi di alcuni indipendenti, il premier Antonis Samaras ha aperto a un possibile voto politico a fine 2015, anticipato di sei mesi rispetto alla scadenza naturale.
Se anche questa seconda votazione andasse a vuoto, ci sarà un’ultima possibilità il 29 dicembre con un quorum abbassato a 180 voti. In caso di fallimento, il Parlamento sarebbe automaticamente sciolto e la Grecia andrebbe a elezioni a fine inverno.

Nonostante le accuse di tentativo di compravendita di voti, il candidato del governo dovrebbe riuscire a raccogliere più consensi rispetto al primo turno. Ma i voti dei deputati indipendenti non sarebbero, comunque, sufficienti.