ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Airbus, consegnato il primo A350 a Qatar Airways

Ancora caldo d’officina, l’A350 XWB (Extra Wide Body) di Qatar Airways è pronto per solcare i cieli. Questo lunedì il primo modello del nuovo

Lettura in corso:

Airbus, consegnato il primo A350 a Qatar Airways

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora caldo d’officina, l’A350 XWB (Extra Wide Body) di Qatar Airways è pronto per solcare i cieli. Questo lunedì il primo modello del nuovo velivolo a fusoliera larga di Airbus è stato consegnato al suo compratore.

Point of view

L'aereo arriva quattro anni dopo la consegna dei primi 787. Per cui Airbus ha avuto tempo di includere in questo aereo gli avanzamenti tecnologici che si sono avuti negli ultimi quattro anni

Prenderà il volo il mese prossimo, facendo la spola tra Doha e Francoforte. E, presto o tardi, incrocerà la rotta con uno dei 200 esemplari già operativi del suo diretto rivale, il Boeing 787 Dreamliner.

Secondo il produttore di Tolosa, gli ordinativi hanno già raggiunto i 778 velivoli: 41 le compagnie aeree decise a puntare su questo aereo costruito con polimeri rinforzati in lega di carbonio, che promette minori consumi di carburante.

Un decollo, quello dell’A350, che ha visto tanti momenti di turbolenza. Inizialmente considerato poco innovativo, l’aereo si era attirato le critiche dei clienti.

Il risultato finale si può considerare il frutto delle pressioni subite dalla compagnia: un gigante che guarda al portafoglio dei vettori oltre che al comfort dei clienti.

Il prezzo? La versione da 283 sedili scelta da Qatar costa 295 milioni di euro.

Per approfondire la questione, Joanna Gill di euronews ha parlato con l’amministratore delegato di Qatar Airways, Akbar Al Baker, in collegamento da Tolosa.

Joanna Gill, euronews: “La strada per la prima consegna è stata lunga e ci sono stati dei ritardi. Eravate preoccupati?”

Akbar Al Baker, amministratore delegato di Qatar Airways: “Assolutamente no, nessuna preoccupazione. Eravamo soddisfatti della tabella di marcia dataci per questa prima consegna ed Airbus ha rispettato il suo impegno a fornirci il velivolo nell’ultimo trimestre del 2014”.

euronews: “Aveva detto che, per l’espansione regionale e a lungo raggio di Qatar Airways, c’era bisogno di ‘un aereo che guardasse al benessere dei passeggeri ma fosse anche tecnologicamente avanzato’. Come vi ha convinto Airbus?”

Akbar Al Baker: “È la nostra compagnia aerea che ha piazzato il primo ordine oltre sette anni fa ed il programma di sviluppo è stato lanciato proprio sulla scia dell’ordine da 80 velivoli di Qatar Airways”.

euronews: “Che cosa di Airbus vi ha spinto a preferirla a Boeing?”

Akbar Al Baker: “Ricordiamoci che questo velivolo è stato pensato sulla scorta del lancio del 787 e l’idea di fondo di Airbus era quella di costruire un aeroplano che fosse tecnologicamente superiore al 787”.

euronews: “In che modo il nuovo aereo risponde ai bisogni dei clienti?”

Akbar Al Baker: “Beh, il cliente vuole sempre un posto a sedere, vuole un buon pasto e vuole arrivare da un punto A ad un punto B in orario. I clienti non si addentrano nei dettagli. Ma quello che è importante per i clienti di Qatar Airways è che possono avere un servizio che è una spanna al di sopra di quello della concorrenza”.

euronews: “In tal caso parliamo di qualcosa che è una spanna sopra Boeing?”

Akbar Al Baker: “Ricordiamoci che l’aereo arriva quattro anni dopo la consegna dei primi 787. Per cui, Airbus ha avuto tempo di includere in questo aereo gli avanzamenti tecnologici che si sono avuti negli ultimi quattro anni”.

euronews: “Airbus sostiene che offra un risparmio del 25% nel carburante. Questo fattore lo rende un acquisto conveniente?”

Akbar Al Baker: “Assolutamente, tenendo conto che il fattore di costo maggiore nel gestire una compagnia aerea è il carburante. Per cui, minori sono i consumi di un aereo, meglio è per le compagnie aeree e per i loro bilanci”.

euronews: “Molte linee aeree, di recente, hanno alzato le previsioni di profitto a causa del calo dei prezzo del greggio. In che modo la cosa vi tocca?”

Akbar Al Baker: “Come tutte le linee aeree incasseremo maggiori profitti di quelli visti in passato grazie al prezzo più basso del carburante”.