ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Xi Jinping invita Macao a non puntare solo sul gioco d'azzardo

La lotta alla corruzione ha portato a una diminuzione delle puntate al casinò. Il presidente in visita in occasione del 15mo anniversario dal ritorno sotto la bandiera cinese della penisola.

Lettura in corso:

Xi Jinping invita Macao a non puntare solo sul gioco d'azzardo

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si può vivere di solo gioco d’azzardo. Lo ha fatto intendere il presidente cinese Xi Jinping, in visita a Macao in occasione del 15mo anniversario dal ritorno sotto la bandiera cinese.

Il leader del Partito Comunista ha invitato a diversificare l’economia: “è importante per Macao adottare una strategia orientata al futuro, formulare piani e progetti adeguati e promuovere un sano sviluppo economico e sociale”, puntando in particolare su un turismo che non sia solo legato alle puntate sul tavolo verde.

Eppure solo quattro mesi fa è stato inaugurato il casinò più grande del mondo.

La ex colonia porotoghese è il più grande concentrato di casinò al mondo. La lotta alla corruzione le è costata 60 miliardi di dollari di fatturato in menoquest’anno. I giocatori maggiormente “border line” hanno cominciato a evitare accuratamente Macao, per paura di maggiori controlli.