ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stati Uniti: Cuba al centro della conferenza stampa di fine anno di Obama

Cuba è tra i temi al centro della conferenza stampa di fine anno del presidente degli Stati Uniti, a pochi giorni dalla storica stretta di mano fra

Lettura in corso:

Stati Uniti: Cuba al centro della conferenza stampa di fine anno di Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

Cuba è tra i temi al centro della conferenza stampa di fine anno del presidente degli Stati Uniti, a pochi giorni dalla storica stretta di mano fra Washington e L’Avana. È presto per parlare di una visita di Raul Castro, dice Barack Obama che spera un giorno di andare a Cuba. Sulla fine dell’embargo, che non sarà immediata, pesa la volontà del Congresso.

‘‘Cuba è ancora un regime che reprime il suo popolo. Ci saranno dei cambiamenti ma come ho già detto non mi aspetto che avvengano in una notte. Per cinquant’anni e facendo la stessa cosa nulla è cambiato, sono profondamene convinto che bisogna fare qualcosa di diverso se si vuole ottenere un risultato differente”, ha detto Barack Obama.

Il presidente degli Stati Uniti affronta anche la questione delle divisioni razziali, dopo le violenti proteste che si sono diffuse in tutti gli Stati Uniti. Solo pochi giorni fa New York è scesa in strada per Eric Garner, il nero soffocato da un agente bianco durante un tentativo di arresto il 17 luglio.

‘‘Non sono fenomeni nuovi. Stanno emergendo ora in parte perché le persone sono in grado di filmare gli avvenimenti che accadano intorno a loro. Ognuno può fare le proprie analisi e valutazioni. Il problema non si rivolve se non se ne discute’‘, ha detto il presidente degli Stati Uniti.

Si aprono dal 2015 gli ultimi due anni di Obama. Ad aspettarlo ci sono i repubblicani che dal 3 gennaio controlleranno sia la Camera che il Senato.