ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olimpiadi: allarme inquinamento, super batterio nelle acque di Rio

Nuovo allarme inquinamento a Rio de Janeiro. I ricercatori brasiliani hanno rilevato la presenza di un batterio resistente agli antibiotici nelle

Lettura in corso:

Olimpiadi: allarme inquinamento, super batterio nelle acque di Rio

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo allarme inquinamento a Rio de Janeiro. I ricercatori brasiliani hanno rilevato la presenza di un batterio resistente agli antibiotici nelle acque dove tra meno di due anni si disputeranno le gare di vela e windsurf delle Olimpiadi. Il batterio può causare infezioni urinarie, gastrointestinali e polmonari.

“La scoperta di un super batterio – spiega il biologo brasiliano Mario Moscatelli – non è una sorpresa se si cosidera che a Rio, una metropoli del 21esimo secolo, c‘è una situazione sanitaria degna del 18esimo secolo. In pratica l’intero bacino idrografico dell’area metropolitana è stato trasformato in un’immensa discarica dove viene scaricato di tutto”.

La presenza del batterio è stata rilevata in tre diversi punti del fiume Carioca, un piccolo corso d’acqua che sfocia nella baia di Guanabara, teatro delle gare olimpiche. Per la sua candidatura Rio aveva promesso di ridurre dell’80% l’inquinamento della baia, ma lo scorso giugno il sindaco Eduardo Peres ha ammesso che non sarà possibile. Gli organizzatori garantiscono comunque che l’inquinamento delle acque non metterà a rischio la salute degli atleti.