ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Danimarca chiede alle Nazioni Unite di assegnarle il Polo Nord

Rivendicazione per via della "dorsale di Lomonsov" che unisce la Groenlandia al Polo. Le ingenti risorse naturali fanno gola anche a Canada e Russia.

Lettura in corso:

La Danimarca chiede alle Nazioni Unite di assegnarle il Polo Nord

Dimensioni di testo Aa Aa

Sfida per i ghiacci. Si combatte a New York. La Danimarca ha presentato alla Convenzione delle Nazioni Unite per il diritto del mare i dati scientifici che attesterebbero le sue pretese sul Polo Nord.

Secondo il ministro degli Esteri danese, Martin Lidegaard “non stiamo in alcun modo andando oltre quello che ci dicono i dati tecnici e scientifici. E non mi preoccupa che ciò possa essere considerato un atto di aggressione da altri Stati”.

La rivendicazione danese arriva per via della “dorsale di Lomonsov”, una striscia di 1.800 chilometri che collega la Groenlandia, territorio danese, appunto, con l’estremo settentrione del globo.

L’ex ministro degli Esteri danese Per Stig Møller ritiene che “i russi avanzeranno le loro richieste, i canadesi faranno altrettanto. Esaminarle richiederà molti anni. Se il risultato sarà che diversi Paesi rivendicheranno diritti su uno stesso territorio, dovremo raggiungere un accordo”.

L’appetito per il Polo Nord si sta risvegliando a causa del riscaldamento globale che causa l’assottigliarsi dei ghiacci e aumenta la possibilità di portare alla luce risorse non ancora sfruttate. Si calcola che ospiti il 13% dei giacimenti di petrolio e il 30% di quelli di gas ancora da scoprire sulla terra.