ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lima: prolungata la conferenza sul clima, si tenta l'accordo in extremis

È corsa al compromesso dell’ultimo minuto a Lima dove per scongiurare un fallimento è stata prolungata la conferenza sul clima. Al vaglio dei

Lettura in corso:

Lima: prolungata la conferenza sul clima, si tenta l'accordo in extremis

Dimensioni di testo Aa Aa

È corsa al compromesso dell’ultimo minuto a Lima dove per scongiurare un fallimento è stata prolungata la conferenza sul clima. Al vaglio dei rappresentanti di 195 Stati gli obbiettivi da raggiungere, tra cui livellare gli impegni di riduzione delle emissioni assunti dai vari Paesi per il 2020.

‘‘Dobbiamo fare un ultimo sforzo. Dobbiamo prendere una decisione politica. Ci siamo quasi”, ha detto il ministro peruviano dell’ambiente Manuel Pulgar Vidal.

Il mondo è una barca che affonda denunciano le associazioni ambientaliste che chiedono ai più grandi emettitori di gas serra impegni più ambiziosi. Alla ventesima conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite si discute su un’intesa globale. Tra gli ostacoli sulla strada della trattativa ci sono i finanziamenti ai Paesi più poveri.

‘‘Nel mio Paese, le Filippine, le persone stanno morendo, i miei fratelli e le mie sorelle’‘, dice Gerard Arances, un attivista. ‘‘Mentre i governi sono qui per discutere il destino nel mio popolo e del mondo.’‘

Nella capitale peruviana dal primo dicembre si tenta di definire una bozza di accordo per una nuova riduzione delle emissioni di gas serra da sottoscrivere l’anno prossimo a Parigi, con impegni scritti legalmente vincolanti. Obiettivo per tutti i Paesi è rimanere al di sotto di un aumento medio della temperatura globale di due gradi.