ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, Medvedev rassicura: il rublo è sottostimato e destinato a rivalutarsi

Lettura in corso:

Russia, Medvedev rassicura: il rublo è sottostimato e destinato a rivalutarsi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il rublo è sottostimato e destinato a rafforzarsi. Lo ha detto il primo ministro russo Dmitry Medvedev che, comparendo in tv, ha tentato di rassicurare i suoi connazionali, preoccupati per gli effetti incrociati delle sanzioni occidentali e del crollo del prezzo del petrolio.

La valuta russa, che ha perso oltre il 40% dall’inizio dell’anno, è scambiata 65 a uno contro il dollaro.

“La sostanziale debolezza del rublo non è vantaggiosa per la nostra economia – ha detto Medvedev – Inoltre, la maggior parte degli economisti e degli analisti sono convinti che attualmente il rublo sia sottovalutato. E’ ovvio che una qualche rivalutazione è in arrivo. Non so se sarà questo mese o il mese prossimo, ma un certo equilibrio sarà raggiunto in ogni caso”.

Il premier russo ha anche ammesso che il governo potrebbe essere costretto a rivedere il bilancio 2015, a causa degli sfavorevoli sviluppi economici interni ed esterni, ma ha comunque delineato un quadro molto più ottimistico di quello tracciato dalla Banca mondiale.

Secondo l’Istituto di Washington, con la media dei prezzi del petrolio intorno ai 78 dollari al barile, l’economia russa è avviata verso una contrazione dello 0,7% nel corso del prossimo anno. Una situazione che potrebbe provocare un calo dei consumi, per la prima volta dal 2009.