ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, tonfo storico della borsa di Atene che chiude a -12,7%

Lettura in corso:

Grecia, tonfo storico della borsa di Atene che chiude a -12,7%

Dimensioni di testo Aa Aa

Con un tonfo del 12,7%, la borsa di Atene archivia una seduta da dimenticare.

Gli investitori hanno letto la decisione del premier greco Samaras di anticipare la data per l’elezione del presidente della Repubblica come un salto nel buio. Da qui, una pioggia di vendite che ha avuto ripercussioni anche sulle principali piazze europee.

“Se un investitore internazionale sa che in un Paese ad alta esposizione come la Grecia c‘è un elevata possibilità di nuove elezioni e se non c‘è modo di prevedere l’esito di questo scrutinio né le sue conseguenze, la scelta più ovvia è di vendere”, spiega Theodore Krintas, analista per Attica Wealth Management.

L’eventualità che alla guida del Paese arrivi l’estrema sinistra, favorevole a una ristrutturazione del debito pubblico greco, ha fatto schizzare lo spread sui titoli di stato decennali di 74 punti base sopra quota 800.

La corrispondente di euronews da Atene, Melina Touchtidou: “I trader ad Atene parlano di un Martedì Nero che ha portato al crollo di borsa più rilevante dal 1987. Gli investitori sono convinti che il governo abbia fatto una scommessa azzardata scegliendo di anticipare l’elezione del presidente della Repubblica e cercano di uscire dal mercato greco”.