ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mafia Capitale. Berlusconi con i 5 Stelle: "La Giunta si dimetta"

I tentacoli della Piovra romana anche in sport e spettacolo. Al superboss De Carlo si erano rivolti Gigi D'Alessio, Mammuccari e De Rossi

Lettura in corso:

Mafia Capitale. Berlusconi con i 5 Stelle: "La Giunta si dimetta"

Dimensioni di testo Aa Aa

Monta la protesta dentro e fuori il Campidoglio per lo scandalo di Mafia Capitale. Ai 5 Stelle che occupano parte dell’Assemblea e invocano scioglimento del Comune di Roma ed elezioni anticipate fa ora eco anche Berlusconi che parla di “unica soluzione accettabile”.

Point of view

Con Buzzi nessuna conversazione di lavoro - dice Marino -. Solo un incontro come tanti in campagna elettorale

Marino apre dal canto suo all’ipotesi di una “giunta di salute pubblica” e delle foto con Buzzi dice: “un incontro come tanti in campagna elettorale”.

“Non ho mai avuto nessuna conversazione di lavoro – ribadisce -, nessun incontro, né prima né dopo con la persona fotografata”.

Se a casa del dirigente Claudio Turella era stato trovato mezzo milione di euro in buste intestate al Comune, dagli uffici del Servizio giardini che occupava, ignoti hanno intanto rubato un computer.

Un giallo, nel torbido del caso di una Piovra romana, che come dimostrano le carte dei Ros, estendeva i tentacoli anche nel mondo di sport e spettacolo.

Il tramite era Giovanni De Carlo, il superboss costituitosi a Fiumicino, a cui per diversi motivi si erano rivolti personaggi come Gigi D’Alessio, Teo Mammuccari e il calciatore Daniele De Rossi.