ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lione si veste di luci e colori. Torna la magia della "Fête des lumières"

75 installazioni disseminate nella città per una tradizionale quattro giorni che termina l'8 dicembre.

Lettura in corso:

Lione si veste di luci e colori. Torna la magia della "Fête des lumières"

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutti per strada con il naso all’insù, incantati dalla magia delle luci.

“Sospesa tra la ricerca tecnologica e la creatività artistica, tra la festa popolare e l’happening internazionale, anche quest’anno torna a Lione la Fête des Lumières – dice il nostro inviato Michele Carlino -, un appuntamento di rilievo nel panorama internazionale dell’arte urbana”.

Palazzi e monumenti si vestono di giochi di luce per una quattro giorni che ogni anno richiama oltre 2 milioni di turisti da tutto il mondo.

A farla da padrona, nelle 75 installazioni disseminate per la città è una fantasia che tra i visitatori raccoglie un coro poliglotta di apprezzamenti.

Dai Paesi Bassi e da molto più lontano, le voci raccolte in strada parlano di stupore e di meraviglia.

“Volevo assolutamente venire a vedere questa manifestazione – dice una turista olandese -. Ne avevo sentito parlare e… è straordinaria!”.

“E’ meraviglioso, magnifico”, declina prima in inglese e poi in francese una turista asiatica.

“E’ incredibile e al di là di ogni aspettativa – le fa eco una ragazza tedesca – Sono stata invitata da un’amica e… è straordinario!”.

E così, l’omaggio nella centralissima Place Bellecour all’asso dell’aviazione Saint Exupery – a cui Lione ha dedicato il suo aeroporto -, diventa anche un invito subliminale ad approfittarne con un last-minute prima del gran finale di lunedì.