This content is not available in your region

Nuove soluzioni contro l'abbandono scolastico

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Nuove soluzioni contro l'abbandono scolastico

<p>L’abbandono scolastico resta un grave problema in molti Paesi. Oggi esistono però nuovi metodi che hanno lo scopo di riportare sui banchi di scuola i ragazzi. L’obiettivo principale resta dar loro gli strumenti per costruirsi un futuro migliore. </p> <p>La nostra prima storia arriva dalla Romania. A Bucarest centinaia di bambini vivono nella rete fognaria della città. <span class="caps">UNICEF</span> stima che siano almeno 1500. La <span class="caps">ONG</span> <a href="http://www.paradaromania.ro/" rel="external">Parada</a>, fondata nei primi anni Novanta dal clown francese <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Miloud_Oukili" rel="external"> Miloud Oukili</a>, mira a guidare i ragazzi verso una formazione e un’alfabetizzazione professionale. Strumento per raggiungere uno scopo simile: il circo. Nel 1999 Parada ha ricevuto il premio <span class="caps">UNICEF</span> ‘Dalla parte di bambini’. </p> <p>Dalla Romania ci sposteremo in Messico. Il Paese guida la triste classifica dell’<span class="caps">OCSE</span> relativa all’abbandono scolastico. Soltanto il 65% dei messicani conclude gli studi elementari mentre appena il 46% è in possesso di un diploma di scuola media. Nel 1999 la filantropa tedesca Christel DeHaan ha fondato a Città del Messico la scuola a tempo pieno <a href="http://www.mx.christelhouse.org/" rel="external">'Casa di Christel'</a>, dedicata ai figli delle famiglie più povere. Qui l’insegnamento è gratuito a patto che i ragazzi frequentino assiduamente le lezioni e che le famiglie partecipino a dieci workshop all’anno e collaborino attivamente con la scuola. Il progetto ha ottenuto risultati talmente buoni che la Banca Mondiale sta studiandone il modello per capire come poterlo applicare in altri Paesi. </p> <p>L’ultimo reportage di questa puntata di Learning World arriva dal Regno Unito, da Margate per l’esattezza, cittadina di una delle zone più povere d’Inghilterra. Qui la disoccupazione è al 20% circa. Un tasso record che non invoglia i giovani a studiare. Tre anni fa un team di insegnanti ha puntato tutto su un nuovo programma chiamato <a href="http://www.ibo.org/ibcc/faq/" rel="external">IBCC</a>. Hanno riadattato l’International Baccalaureate, mescolando materie di studio tradizionali e formazione professionale. E i primi importanti risultati sono già arrivati.</p>