ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo Grand Slam 2014: il Giappone detta legge

Dominio nipponico nella prima giornata del Judo Grand Slam in corso di svolgimento a Tokyo. I padroni di casa, infatti, hanno conquistato 4 dei 5

Lettura in corso:

Judo Grand Slam 2014: il Giappone detta legge

Dimensioni di testo Aa Aa

Dominio nipponico nella prima giornata del Judo Grand Slam in corso di svolgimento a Tokyo.

I padroni di casa, infatti, hanno conquistato 4 dei 5 ori a disposizione, portando a medaglia nientemeno che 12 atleti.

Nella categoria donne -48 kg, la 19enne campionessa mondiale Kondo ha battuto la connazionale Asami, confermando l’oro vinto nel 2013.

Categoria -52 kg: qui a sbaragliare la concorrenza per la terza volta consecutiva è stata invece la 25enne Yuki Hashimoto, la quale ha sconfitto la campionessa mondiale 2010, Nishida.

A completare il successo delle padrone di casa, il bronzo per Nakamura e Shishime.

Ancora Giappone nella competizione femminile -57kg: oro, nella circostanza, per Kaori Matsumoto, che ha avuto la meglio sulla portoghese Monteiro.

Terza piazza per la Yoshida e la brasiliana Silva.

E passiamo agli uomini, categoria -60 kg, nell’arco della quale ad avere la meglio sui rivali è stato il 22enne sudcoreano Kim, giustiziere in finale, manco a dirlo, del giapponese Shishime, a coronamento di un incontro molto combattuto e deciso sul filo di lana.

Per chiudere, trionfo nipponico pure nella categoria -66 kg uomini, dove ha vinto il vicecampione mondiale juniores, Abe, ai danni dell’israeliano Golan Pollack.

Bronzo per Kengo Takaichi ed il russo Pulyaev.